21 ottobre 2022

Mio padre ave­va con mia madre una grande complicità culturale e in­tellettuale: la spingeva a scrivere, ap­prez­zava la sua poe­sia e ne valorizzava le risorse creative e questo mi pareva qualcosa di grandemente desiderabile, al punto che consideravo lo scrivere l’unico modo per ama­re ed essere amati.

Lucia Guidorizzi ha pubblicato undici libri di poesia tra i quali con Supernova Milagros (2011), Nel paese dei castelli di sabbia (2013), Controcanto (2015), Pietra Esile (2017), Foreste e forestieri (2019), Quanto dista Fi­ni­ster­re? (2020). È curatrice della rubrica Luci­Allaluna online sulla letteratura ispanoamericana per il Progetto 7Lune e per Carte­sensibili https/ cartesensibili wordpress. com/ della rubrica Sentieri Sognanti e dei quaderni del Cammino. Col­la­bora con la rivista online Amicando diretta da Enzo San­te­se e per Peripli (a cura di Gianluca Asmundo), blog di poesia, scrittura e pluralità con la rubrica Venti di scirocco. La sua voce è presente nella Poetry Sound Library cu­rata da Giovanna Iorio.

Torna all'elenco