15 giugno - 13 luglio 2023

Reyvelant ha una pittura empirica, un’opera non costituisce una produzione fine a se stessa ma si configura come una vera e propria esperienza che influenza le opere.

Le immagini, realizzate con tecnica divisionista, si ammirano per l’intensità e le vibrazioni della luce ottenute in un'attenta distribuzione delle forme d’ambiente.

Riscatta il quadro dalla sua condizione materiale d'oggetto e la fa diventare messaggio di poesia.

I lavori di Rossi hanno un'atmosfera fantastica: attraverso immagini che hanno accenti di "altra realtà", cerca di rappresentare le cose attraverso una riflessione attenta, ha una grande libertà poetica legata alla qualità della pittura.

Prende spiritualmente contatto con i suoi paesaggi: in una parola con la natura e con la vita.

Dal 15 giugno al 13 luglio 2023

Torna all'elenco